Mission di acr onlus di fatto

BANDO e reg. del CONCORSO di POESIA/ OSCAR contro il bullismo!... li trivi qui: www.acraccademia.it La nostra LIBERTA' è lo spazio da gestire .. con l'anima. Come dice J.P. Satre, siamo liberi nella scelta, ma non siamo mai liberi dalla scelta. DATE IL VS 5X1000 ad ACR-ONLUS di fatto- CF:97365190152
....................................................
Mission: “ACR e CRV svolge un’attività socio-culturale di prevenzione al BULLISMO. -‘dal 1987 ad oggi ”.. combatte le DEVIANZE GIOVANILI-il Cyberbullismo e "Bulli e Bullismo.. Vandali e Vandalismo” con l'OSCAR e crea protocolli d’intesa, tra operatori sociali, Associazioni, e Comitati. Breve Storia del Concorso di poesia/arti e mestieri OSCAR: Nasce nel 1987 a Milano, da un'intuizione di Sergio Dario Merzario, Rio, Semenza, Maderna e altri, prende il via il Concorso "IL BAGGESE". Acr, Repo e Paza nel 1999, lo trasformano nel trofeo lombardo ( che nel 2002 diviene TROFEO LOMBARDO LIGURE). Nel 2006 diventa OSCAR Internazionale CONTRO il BULLISMO con il contributo di Sergio Dario Merzario, Ketti Concetta Bosco , le biblioteche e l'Unicef Prov. di IMPERIA!” associazione@acraccademia.it www.youtube.com/watch?v=9X-7q8nN3Cs http://acraccademiailbaggese.blogspot.it/ http://accademiauniversita.blogspot.it/

giovedì 9 maggio 2013

DOMENICASPASSO. .. 12-5-2013!


.. a conferma del ns articolo sul Boa..
fuggito da via puricelli a Baggio..
nelle foto, Vincenzo della Trattoria i
2 basei, mostra la pelle di un serpente
con Mery che sorride di fianco, si acr!
Manifestazione di Sabato 11/5/2013!
Il Milanese .. in memoria di Matteo x l'11 di Maggio Sabato pv. www.acraccademia.it

LE DUE RUOTE CONQUISTANO LA CITTÀ
Dal primo Cyclopride al Bimbimbici, ecco i 10 appuntamenti per le biciclette in città

Milano, 9 maggio 2013 – In occasione della terza domenicAspasso del 2013 (stop ad auto e moto dalle 10 alle 18) e in contemporanea con Napoli, nasce il primo Cyclopride italiano, presentato questa mattina a Palazzo Marino: un percorso di 20 chilometri in bicicletta pensato per tutti, esperti e non, con partenza (alle 10.45) e ritorno in piazza del Cannone.

La prima ‘strabici’ di Milano, promossa oltre che dal Comune di Milano, da Edison, Svizzera Turismo, Poste italiane, Selle Royal e da sei Consorzi di raccolta differenziata e di riciclo (Comieco, Corepla, Coreve, Ricrea, Rilegno, Cial) non sarà solo una festa per ciclisti, ma per “gente che va in bicicletta”, in una città in cui l’uso delle due ruote ha un trend di crescita irreversibile (in un anno le vendite sono aumentate del 15%). L’evento sarà animato da tante iniziative collaterali: dall’esibizione di un gruppo di ciclo acrobati organizzata da Edison, che accompagnerà l’inizio della manifestazione, al laboratorio per i più piccini “Decora la tua bici“, organizzato dai Genitori Anti Smog. Edison, inoltre, distribuirà 2.000 spot luminosi, per contribuire concretamente alla sicurezza dei ciclisti, e per tutti i partecipanti saranno disponibili sacchi-zaino con bibite e snack. Tutte le info su www.cyclopride.it.

“Questa terza domenicAspasso sarà animata da una quantità incredibile di eventi e tanti di questi saranno proprio dedicati alla bicicletta. Anzi, l’intera giornata sarà dedicata alla bicicletta”, ha dichiarato l’assessora al Benessere e Qualità della vita Chiara Bisconti. “Partecipare al Cyclopride sarà l’occasione per scoprire tutte le iniziative in città, come i luoghi in cui suoneranno i pianoforti di Piano City, le cui note saranno ancora più emozionanti grazie al silenzio che ci sarà in quelle ore".

“Siamo molto contenti di ospitare questo evento e non è un caso che si tenga proprio a Milano, dove siamo partiti con la redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile che, come tutti i principali piani europei, avrà come obiettivo il raddoppio del numero dei ciclisti urbani”, ha dichiarato l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran. “Milano è sicuramente in ritardo, anche perché in Italia l’attenzione al tema è stata abbandonata per decenni, pur trattandosi di un Paese che ha la bici nel dna. Troppo spesso ci dimentichiamo che la bicicletta non è solo una scelta di sostenibilità, ma può essere anche un volano per l’economia e il turismo. Per questo alla partenza del Cyclopride firmeremo un protocollo con Torino, Venezia e l’Autorità di Bacino del Fiume Po per sostenere e portare all’attenzione di Regioni e Governo il progetto ideato e realizzato dal Politecnico di Milano VENTO: una ciclovia di 679 chilometri per rilanciare il turismo in tutta la valle del Po”.

Oltre al Cyclopride, domenica saranno tante le iniziative dedicate alla bicicletta: da quelle per i bambini alle pedalate per riscoprire il quartiere, dai giri tra storia, cinema e lettura ai tour per beneficenza.

Pedali per bambini
Due gli appuntamenti per i bambini. Il primo è Bimbimbici, organizzato da Fiab Ciclobby e arrivato alla sua 14a edizione: il ritrovo è alle 9.30 ai Giardini pubblici di corso Venezia (3 euro o 5 euro con t-shirt; gratis per i bimbi sulla bici degli adulti, www.ciclobby.it). L’altro appuntamento della giornata sarà Ghisalandia, in via Beccaria 19: organizzata dalla Polizia locale del Comune di Milano in occasione della Settimana mondiale della Sicurezza Stradale, la giornata prevede attività di educazione stradale per bambini con la pista delle biciclette della Polizia locale.

Tour nei quartieri
La prima pedalata di zona partirà alle 10 ed è organizzata dall’Associazione Quarto Oggiaro Vivibile con il patrocinio della Zona 8 (www.associazionequartooggiarovivibile.com). La seconda parte alle 11.20 ed è stata pensata dal Comitato Quartiere Comasina, da piazza Gasparri ai prestigiosi Sirenei (comitato.comasina@tiscali.it).

Storia e Cinema su due ruote
Anche il popolo della notte inforca la bici (rigorosamente alla bersagliera) in piazza XXV Aprile e ripropone la biciclettata anti smog: Club Haus 80’s rilancia la coppa Cobram, ispirata alla gloriosa competizione fantozziana, lungo la Martesana, con premi per gli abbigliamenti più originali e fantozziani (info al numero 393.8154879).
La storia della bici sarà raccontata attraverso il cinema, la fotografia e la letteratura nell’evento "Quando eravamo ladri di biciclette", organizzato dall’Associazione Algo mas al Milano Bike Café (via Ampère 59, info@algomas.org) dalle 17.
E le due ruote possono essere raccontate anche pedalando alla “Wheels of change: La ruota del cambiamento”, una biciclettata alla portata di tutti con due guide speciali che accompagneranno i ciclisti con musica e letture in un viaggio nel tempo (ritrovo alle 14.30 presso la Cascina Cuccagna, performer.reporter@gmail.com).

Bici benefica
Due i tour benefici: il 1° Bio Bici Social Tour, 8/10 chilometri, organizzato dalla Cooperativa Lo Scrigno con partenza alle 9.30 dal CAG Lo Scrigno (via Saponaro 36) e arrivo alla Cascina Gaggioli di via Selvanesco, e “Io Pedalo per la Ricerca”, organizzato dall’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri attraverso i luoghi simbolo della ricerca biomedica con partenza e arrivo in via La Masa 19 (alle 10 e alle 12).

Per partecipare alle biciclettate, se non si è in possesso di una propria bici, si potrà utilizzare il servizio di bike sharing. Le biciclette BikeMi potranno infatti essere prelevate tutto il giorno gratuitamente (l’importo dell’abbonamento giornaliero, indispensabile per il prelievo, sarà rimborsato nei giorni successivi) e per chi lo vorrà, sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento annuale scontato (25 euro anziché 36).

Tutte le deroghe e le iniziative sono consultabili sul sito www.comune.milano.it/domenicaspasso

1 commento:

da.. rio ha detto...

http://www.acraccademia.it/Il%20Milanese%20pag%203.html